Masha Diatchenko

Figlia d’arte di settima generazione ha intrapreso gli studi di violino e pianoforte all’età di quattro anni, sotto la guida di suo padre M° Serguej Diatchenko. Ha riscosso il primo grande successo all’età di cinque anni, esibendosi come pianista nel recital del M° Ennio Morricone all’Aula Magna dell’Università “La Sapienza” di Roma.
Da quella data ha avuto inizio la sua carriera di musicista, che è andata progressivamente orientandosi sul violino, strumento per il quale ha manifestato particolare predisposizione e doti innate. In effetti, già dall’età di sei anni si esibisce come solista con “Ensemble i Virtuosi” sotto la direzione del M° V. Mariozzi, Orchestra “I Mozartini” sotto la direzione del M° G. Zampieri, Orchestra Sinfonica Statale di Leopoli, Orchestra Filarmonica Marchigiana, “I Virtuosi di Leopoli” e Orchestra “Art
Music” sotto la direzione del M° S.Diatchenko , del M° L.Fico e del M° S.Burko, Orchestra Nazionale di Sofia sotto la guida del M° A. Chircop, Orchestra della Filarmonica Statale della Karelia sotto la guida del M° O. Balan, Orchestra Compagnia d’Opera Italiana sotto la direzione del M° A.Gotta, Roma Philharmonic Orchestra, Orchestra Statale di Romania “Dinu Lipatti” e Orchestra Regionale di Bari sotto la direzione del M° S. Trasimeni, Astana Chamber Orchestra sotto la guida del M° G.M. Griglio, Orchestra “I Solisti Maggio Fiorentino” sotto la guida del M° P. Varela, Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte sotto la guida del M° G. Monte, Orchestra “Camerata Strumentale G.F. Pressenda” sotto la guida del M° P. Paglia, Orchestra da camera “L. Leo” diretta dal M° D. Tartari, Orchestra “Cappella dei Giovani” sotto la guida del M° D. Yanakiew, Orchestra Sinfonica di Chiavari sotto la guida del M° L. Tazzieri, M° R. Tolomelli e M° S. Gasparella.
A soli 12 anni si è diplomata presso il Conservatorio Statale di Genova con 10 e lode e menzione d’onore sotto la guida del M° M. Coco.
Per il particolare riconoscimento artistico le è stato consegnato dalla Confederazione dei Cavalieri Crociati il Premio “San Ginesio” nel 2004 e il Premio “Uniglobus” nel 2005 e 2008, i Premi “Cisterna d’Argento” nel 2005 e 2007, il Premio “G. Pressenda” nel 2007, il Premio “Artista per la pace” ad Assisi nel 2007 e 2012, il Premio Internazionale Giovani Talenti “Arca d’Oro” nel 2013 ed il Premio Internazionale “Foyer des Artistes” nel 2010 e nel 2014.
Nel novembre 2004 è stata proclamata la più giovane professoressa dell’Università per la Pace di Assisi e nel 2007 le è stato conseguito il titolo di Accademico dell”Accademia “Gentium PRO PACE”.
Al momento ha in possesso i sei CD con il concerti di N. Paganini n° 1, i concerti di N. Paganini n° 2 e di J. Sibelius, il concerto di J. Brahms e “Introduzione e Rondò-Capriccioso” di C. Saint-Saëns, i concerti di P. Ciajkovskj e N. Paganini n° 3 con la “Carmen Fantasie” di F. Waxman, i concerti di S. Prokofiev
n° 1 con la “Carmen” di P. de Sarasate e il concerto di I. Stravinskj. È in uscita l’integrale dei 24 capricci di N. Paganini.
È la prima violinista dodicenne al mondo che ha eseguito 24 capricci di N. Paganini dal vivo in un unico concerto .
Frequenta ora diversi masterclasses di alto perfezionamento (Vienna con Zahar Bron, Salzburg con Lewis Kaplan, New York con Lewis Faberman), ha tenuto diversi audizioni con importantissimi personaggi del mondo della musica classica come M° M. Rostropovich, M° Z. Mehta M° U. Ughi, abitualmente fa parte dei diversi Festival Internazionali tra i quali il Festival “Les Sommets du Classique” di Crans-Montana (Svizzera), “Uto Ughi per Roma”, “I Talenti del III millennio” a Leopoli (Ucraina) e svolge un’intensa attività concertistica nelle migliori sale d’Italia ed ester e suscitando anche l’interesse da parte di giornalisti televisivi: infatti, ha rilasciato le interviste per la televisione ucraina, per la RAI 2, RAI 3, Rai Sat ed EuroNews.
Nel 2012 ha effettuato una tournèe in Perù nella quale tra le varie mete è stata invitata a partecipare al XII Festival Internazionale di Violino di Lima dove ha riscosso un grandissimo successo tra il pubblico e la stampa.
Attualmente studia con il Maestro Boris Belkin nel conservatorio di Maastricht in Olanda e frequenta il Corso di Perfezionamento di violino presso l’Accademia Santa Cecilia di Roma sotto la guida del M° Sonig Tchakerian. Suona con il pianista Massimo Spada con il quale forma un duo stabile ormai da dieci anni.
Suona due diversi strumenti: il violino della famiglia Guarneri e il violino Gilberto Losi 2003, creato appositamente per lei e recante una dedica del Maestro liutaio.

torna agli eventi