Newsletter

Note del Timavo – XXXV EDIZIONE Autunno 2022
dal 26 settembre, al 24 ottobre 2022

Chiesa di S. Giovanni in Tuba
S. Giovanni di Duino – Duino Aurisina (Trieste)

Castello di Colloredo di Monte Albano
Colloredo di M. A. (Udine)

lunedì 26 settembre ore 21.00

Massimo Felici
chitarra

Programma:
Alberto Ginastera – SONATA – Esordio – Scherzo – Canto – Final
Vicente Asencio – DIPSÔ – dalla “Suite Mistica”
Stephen Dodgson – PARTITA I – Allegretto con moto – Molto vivace – Adagio – Allegro
Mauro Giuliani – ARIE NAZIONALI SCOZZESI – Coming Through The Rye, The Blue Bells Of Scotland
Domenico Cimarosa – TRE SONATE
Henry Purcell – DIDO AND AENEAS
Introitus, Recitativo: “Thy hand, Belinda”, Dido’s Lament: “When I am laid in Earth”
Marco dall’Aquila – RICERCARE

lunedì 3 ottobre ore 21.00

Anna Kravtchenko
pianoforte

Programma:
PIOTR IL’ICH TCHAIKOVSKIJ – Le stagioni op.37
FRANZ LISZT – Sonata in si minore S 178

lunedì 10 ottobre ore 21.00

Quartetto Tartini
Miran Kolbl, I violino
Romeo Drucker, II violino
Aleksandar Milošev, viola
Miloš Mlejnik, violoncello

Programma:
Giuseppe Tartini: Sonata a Quattro in La maggiore
W.A.Mozart: Quartetto per archi K.575 in Re maggiore
Pavle Merkù: Quartetto per archi nr.3, »Romantico«
Antonín Dvořák: Quartetto per archi in Fa maggiore, op.96, »Americano«

domenica 16 ottobre ore 18.30

“Bach e Venezia”
ORCHESTRA “OFICINA MUSICUM VENETIAE”
Strumenti originali

Solisti
Matteo Anderlini, Violino
Michele Antonello, Oboe
Francesca Vignato, Violoncello
Riccardo Favero, Clavicembalo e Maestro Concertatore

Programma:
Johann Sebastian Bach
(Eisenach, 31 marzo 1685 – Lipsia, 28 luglio 1750)

PRELUDIO IN SOL MAGGIORE DALLA I° SUITE, BWV 1007
Francesca Vignato, Violoncello
CONCERTO IN LA MINORE, BWV 1041
Per Violino e orchestra d’archi
Matteo Anderlini, Violino
Allegro – Andante – Allegro assai
CONCERTO N. 5 IN FA MINORE, BWV 1056
Per Clavicembalo e orchestra d’archi
Riccardo Favero, clavicembalo
Allegro moderato – Largo – Presto

Tomaso Albinoni
(Venezia, 8 giugno 1671 – Venezia, 17 gennaio 1751)

CONCERTO IN RE OP. 9 N. 2
Per Oboe e orchestra d’archi e basso continuo
Michele Antonello, Oboe
Allegro non presto – Adagio – Allegro

Alessandro Marcello
(Venezia 1 febbraio 1673 – Venezia, 19 giugno 1747)
CONCERTO IN DO MINORE
Per Oboe e orchestra d’archi e basso continuo
Michele Antonello, Oboe
Andante – Adagio – Allegro

lunedì 17 ottobre ore 21.00

“Solo Bach”
Andrea Bacchetti, pianoforte

Programma:
J.S. Bach 6 preludi e fughe dal Clavicembalo ben temperato – secondo libro
Variazioni Goldberg BWV 988 (senza ritornelli)
Aria Variata nella maniera italiana BWV 959

domenica 23 ottobre ore 18:30

IL CONCERTO E LA SCIENZA, progetto dedicato a musica, scienza ed astronomia. Musica e argomenti scientifici presentati al pubblico sotto forma di una storia narrata e suonata. Con l’astrofisico e pianista Lorenzo Pizzuti e Matteo Bevilacqua, pianoforte.
“LA SCIENZA AL BIVIO. L’UMANO NELL’UNIVERSO”
con dialogo finale sul tema col pubblico.

Lorenzo Pizzuti, astrofisico e pianista
Matteo Bevilacqua, pianoforte.

lunedì 24 ottobre ore 21.00

“Il Suono Mistico”, ritorno all’interiorità.
Quando la Musica è Medicina. Musica Antica fra i secoli XI e XIV del Medioevo.

InUnum ensemble
Caterina Chiarcos voce, viella grande
Elena Modena voce, arpa gotica, campane, percussioni
Ilario Gregoletto flauti diritti, organo portativo medievale, claviciterio, cornamusa, organistrum

Programma:
Canto Gregoriano XIV secolo – Stella coeli
Codex Las Huelgas – Kyrie, Virgo virginum, Alleluja. Quae est ista
Hildegard von Bingen – O clarissima Mater sanctae medicinae
Codex San Marziale di Limoges – Fulget dies celebris, Laude iocunda, Omnis curet
Codex Las Huelgas – Sanctus Agnus Dei, Ave, caro, splendida
Alfonso el Sabio – Rosa das rosas
Codex Las Huelgas – Casta catholica / Da dulcis domina

Concerti ad offerta libera. Per informazioni scrivere a info@puntomusicale.org

Note del Timavo

La Stagione Note del Timavo, nasce nel 1987 presso il suggestivo tempio di S. Giovanni in Tuba, alle foci del fiume Timavo a S. Giovanni di Duino nel Comune di Duino-Aurisina, ma dalla stagione 2004 si è ampliata ed evoluta abbracciando solidamente oltre a vari generi musicali come il jazz ed il Tango, due luoghi della regione quali il Castello di Miramare e il Castello di Colloredo di Monte Albano in provincia di Udine. La manifestazione, ha preso la denominazione di “Note del Timavo nei due castelli“, nell’obiettivo di realizzare un itinerario musicale e storico artistico che articolandosi in due dei più significativi e simbolici castelli della regione Friuli-Venezia Giulia collegasse la popolazione giuliana e friulana attraverso la condivisioni di valori.

Dall’edizione 2005, la rassegna, per la parte riguardante Trieste, è stata ospitata presso il Ridotto del Teatro Verdi, in collaborazione con il teatro stesso, mantenendo la sede del prestigioso castello di Colloredo di Monte Albano, in provincia di Udine, ritenendo lo stesso il luogo ideale, carico di significati,  dove promuovere questa stagione concertistica, ma anche pensando in prospettiva ad una attività musicale di piu’ ampio respiro.

Dal 2006,la manifestazione ha mantenuto la sede storica di S. Giovanni in Tuba (Ts), ed il Castello di Colloredo di Monte Albano (Ud).

Le successive edizioni, hanno visto anche l’introduzione di un “sentiero musicale” comunicato con la parola. Ospiti, il Prof. Maurizio Malaguti, docente di Filosofia Teoretica presso l’ Università di Bologna, con alcuni appuntamenti dedicati all’ontologia della musica ed il Professor Giovanni Pierini, docente di Filosofia della Medicina presso la stessa Università, che ha analizzato la Musica quale Arte del religioso, assieme alla Medicina, nella veste primitiva della Filosofia. Gli incontri hanno il Patrocinio dell’ Alma Mater Studiorum, Università di Bologna.

Note del Timavo è un’occasione d’incontro con alcuni dei personaggi più significativi e conosciuti del panorama musicale classico e jazz.

Si avvale del patrocinio del Ministero dei Beni e le Attività Culturali, e conta su di un notevole successo di pubblico e critica.