Newsletter

Tango da pensare 2022 – XXXV Edizione
11 – 13 – 18 agosto 2022

Castello di Colloredo di Monte Albano

giovedì 11 agosto ore 21.00

“Imagenes de tango”
Modern Saxophone Quartet
Pepito Ros, soprano saxophone, Enrico Dellantonio, alto saxophone Stefano Menato, tenor saxophone, Giorgio Beberi, baritone saxophone Guest star Fausto Beccalossi, accordéon.

Musiche di Astor Piazzolla.

sabato 13 agosto ore 21.00

Tango, la tradizione e la sua voce
Rubén Peloni, voce
Gino Zambelli, bandoneòn
Luca Rossetti, piano

Coreografie dei ballerini Margarita Klurfan e Walter Cardozo.
Tango tradizionale, musiche di Osvaldo Pugliese, Anibal Troilo, Juan d’Arienzo, Carlos Gardel.

giovedì 18 agosto ore 21.00

Quartetto Contemporaneo
Gianni Iorio, bandoneòn
Rocco Roggia, violino
Carla Agostinello, pianoforte
Roberto Dalla Vecchia, contrabbasso

Musiche di Astor Piazzolla

in caso di maltempo, sala Ovest del Castello

Festival “Tango da pensare”

Tango da Pensare, nato nel 1998 in collaborazione con il Festival del Cinema Latino Americano presso il Teatro Miela di Trieste, negli anni successivi ha trovato spazio in diverse sedi della Regione. Propone programmi che spaziano dalla poesia di Borges, dalla quale il tango non può prescindere, alla musica di Astor Piazzolla, dal tango tradizionale spesso aiutandosi con l’intervento di grandi ballerini argentini, a quello improvvisato ed arrangiato; dalle composizioni di un grande musicista e Premio Oscar quale Luis Bacalov, ospite “lume” in questo Festival, al bandoneonista Marcelo Nisinmann, anche allievo di Piazzolla, dal sax di Javier Girotto, al pianoforte di Hugo Aisemberg. Ha proposto anche mostre fotografiche su Piazzolla e Borges con il prezioso aiuto dell’Associazione A. Piazzolla di Pesaro e Hugo Aisemberg, la mostra “Buenos Aires Cafè”, sulla città del tango, di Lucia Baldini, e la maestosa mostra di pittura dell’artista argentino Carlos Sessano. Tango da Pensare, nel suo percorso, ha potuto contare spesso sul Patrocinio Istituzionale dell’Embajada de la Repubblica Argentina en Italia e gode del sostegno di una madrina d’eccezione, Laura Escalada Piazzolla, moglie del compositore argentino Astor Piazzolla.